02/08/2022

E molto altro

3 minuti

Gli alleati delle difese nell’adulto

Un sistema immunitario efficiente è essenziale per la nostra salute.

Esso è deputato alla nostra difesa dagli “attacchi” di microrganismi, come batteri e virus, e ha un lavoro complesso in quanto deve essere in grado di differenziare le “nostre” molecole da quelle provenienti dall’esterno e, tra queste ultime, quelle che possono essere pericolose (es. i germi) da quelle innocue (es. il cibo).  

Questo lavoro richiede energia e il supporto di tutta una serie di nutrienti, indispensabili al buon funzionamento di questo sistema; energia che serve in misura maggiore durante i periodi di infezione come, ad esempio, quando si ha la febbre. 

Le richieste di energia e di nutrienti del sistema immunitario possono essere soddisfatte con la dieta o, in alcuni casi, attraverso la supplementazione dietetica.  

Durante tutto il corso della vita diversi nutrienti hanno ruoli molto specifici nello sviluppo e nel mantenimento di un sistema immunitario che funzioni bene e la loro carenza può generare problemi; carenze che hanno maggiori riflessi durante certe età, come nell’anzianità quando si ha la cosiddetta “senescenza immunologica”, un declino della funzionalità del sistema immunitario che porta l’anziano, al pari dei bambini, ad essere più suscettibile alle infezioni. E’ dimostrato che l’insufficienza di diversi micronutrienti, dovuta a cause differenti, contribuisca a questo declino. 

Tra i micronutrienti importanti per il sistema immunitario vi sono le vitamine, diversi minerali, quali lo zinco, il rame, il selenio e il ferro, gli acidi grassi omega 3, in particolare il DHA (acido docosaesaenoico) e alcuni aminoacidi, come l’arginina e la glutammina. Tutti questi elementi sono coinvolti a vari livelli nel funzionamento e nel mantenimento di un sistema immunitario efficiente. Vediamone alcuni più nel dettaglio: 

 

  • Vitamina A: si trova nella carne, nel pesce e nelle uova. Presenta un’azione di modulazione del sistema immunitario, promuove lo sviluppo e la differenziazione dei linfociti T, un tipo di globulo bianco. Possiede anche un’attività antimicrobica. Ad una sua carenza si associa un aumentato rischio di infezioni respiratorie. 

 

  • Vitamine B: è una classe di vitamine, si trovano nella carne, nel pesce e nei legumi. Le vitamine B6, B12, B9 (folato) contribuiscono alla normale funzionalità del sistema immunitario, una loro carenza la può compromettere. La carenza di vitamina B12 può essere frequente negli anziani, per una riduzione dell’assorbimento. 

 

  • Vitamina C: o acido ascorbico, oltre alle sue proprietà antiossidanti, ha un effetto ad ampio spettro sul sistema immunitario durante le infezioni, tra cui la stimolazione dello sviluppo e della maturazione di alcune cellule immunitarie (linfociti T). 

 

  • Vitamina E: si trova per lo più nella frutta secca e nei legumi, è un potente antiossidante ed è in grado di aumentare la risposta del sistema immunitario. 

 

  • Zinco e selenio: micronutrienti fondamentali per il sistema immunitario, per il suo funzionamento ottimale. In particolare, anche una piccola carenza di zinco può creare problemi al sistema immunitario. 

 

Bibliografia 

Childs CE at al. Diet and Immune Function. Nutrients 2019; 11(1933): 1-9; doi:10.3390/nu11081933 

Jovic TH et al. Could Vitamins Help in the Fight Against COVID-19? Nutrients 2020; 12(2550):1-30; doi:10.3390/nu12092550 

Antigeni, anticorpi, immunità. ISS salute. https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/a/anticorpi 

Altri Articoli da "E molto altro"