angelini

I sintomi della meningite


I sintomi della meningite



Nella maggior parte dei casi la meningite ha sintomi caratteristici, indipendenti dal patogeno che l'ha causata (1). Alcune volte l'esordio può essere scambiato per un'influenza. Per evitare questo errore è bene sapere come si manifesta questa grave infezione.

Il problema è che, inizialmente, i sintomi possono essere aspecifici e quindi difficili da riconoscere: sonnolenza, mal di testa, mancanza di appetito (1). Dopo 2-3 giorni si nota però un peggioramento del quadro clinico e appaiono (1,2):

  • Irrigidimento della parte posteriore del collo (nuca)
  • Febbre alta
  • Mal di testa
  • Nausea e/o vomito
  • Convulsioni
  • Sonnolenza
  • Pallore
  • Fotosensibilità (fastidio alla luce).

Nei neonati non sempre sono riconoscibili tutti i sintomi, pertanto è consigliabile prestare attenzione ad alcuni campanelli d'allarme: scarso appetito, irritabilità, pianto continuo, sonnolenza e febbre (1,2). È anche possibile notare un rigonfiamento della testa, in particolare in prossimità delle aree non ancora completamente saldate (fontanella anteriore) (1,2).

La meningite che spaventa di più è però quella che appare in forma fulminante. In questo caso compaiono piccole macchie rossastre o violacee, dovute a micro emorragie dei vasi e in poche ore la situazione può precipitare (1).


Bibliografia

  1. Ministero della Salute. Meningite.
  2. Ospedale Humanitas Rozzano (MI): Meningite