angelini

Come impostare la terapia


Come impostare la terapia



La terapia della diarrea acuta si basa principalmente su tre punti:

  1. reidratazione e correzione degli squilibri elettrolitici e dell'acidosi
  2. rialimentazione del soggetto
  3. terapia farmacologica

Per una completa terapia corretta della diarrea acuta, si dovrebbe cercare di correggere la causa, controllare rapidamente i sintomi e ripristinare la condizione fisiologica dell'intestino migliorando anche la funzione di protezione muco-epiteliale.

Bibliografia
Giovannini M, Ghisleni D, Cavalleri V, Farina F Diarrea acuta: i rimedi a disposizione del pediatra. Doctor Pediatria Maggio 2012


L'importanza dell'idratazione

Il principale rischio collegato alla diarrea è quello della disidratazione. Pertanto, in caso di diarrea, è importante bere molta acqua. Tanti liquidi vengono persi con la diarrea, quanti devono essere resi tramite l'idratazione.
Per pazienti di ogni età con diarrea acuta, l'OMS raccomanda una soluzione reidratante orale che contiene

  • 90 mmol/l di sodio,
  • 20 mmol/l di potassio,
  • 80 mmol/l di cloruro,
  • 30 mmol/l di bicarbonato e
  • 111 mmol/l di glucoso.

La soluzione può essere preparata aggiungendo a 1l di acqua 3,5 g di cloruro di sodio, 2,5 g di bicarbonato di sodio, 1,5 g di cloruro di potassio e 20g di glucosio. Dopo questa reidratazione, la soluzione reidratante orale deve essere supplementari offrendo acqua o un liquido a basso contenuto di sodio. Qualora questa soluzione non fosse disponibile, si può somministrare una bevanda con zucchero/sale di composizione simile sia durante la fase di reidratazione che in quella di mantenimento.
Per bambini che non tollerano l'assunzione orale di liquidi o per persone fortemente disidratate è consigliabile ricorrere alla somministrazione endovena di liquidi.

Bibliografia
http://www.msd-italia.it/altre/manuale/sez19/2652477.html


Che cosa mangiare durante l'episodio acuto

La priorità è quella di reidratare l'organismo. Dopodichè si può riprendere a mangiare, preferendo piccolo pasti, più volte al giorno. La (ri)alimentazione precoce riduce infatti la durata della diarrea. Se la persona non ha allergie o intolleranze specifiche, è consigliabile nutrirsi di alimenti leggeri e astringenti come patate, riso, pane, biscotti secchi, pollo.

Evitare latte, frutta e alimenti ricchi di fibra, come la crusca. Sono sconsigliati i cibi contenenti alti quantitativi di zuccheri semplici (succhi di frutta, cola etc..) perché, avendo un alta osmolarità, possono esacerbare la diarrea.

Nel neonato allattato al seno l'allattamento non deve essere sospeso, ma supplementato con ORS. La sospensione del lattosio nei bimbi non è di regola indicata, ma è giustificata in lattanti con grave malnutrizione o disidratazione. In genere, i bambini devono tornare alla loro dieta abituale (incluso il latte) appena ritorna l'appetito.

Bibliografia
Elliott EJ Acute gastroenteritis in children. BMJ. 2007 Jan 6;334(7583):35-40.