Il mal di gola

Condividi su




PerchÚ compare il mal di gola
Torna su  Torna su

Il mal di gola è uno dei fastidi che portano più di frequente a consultare il medico, senza che ve ne sia una reale necessità. Nella stragrande maggioranza dei casi, infatti, il mal di gola è un disturbo benigno che insorge come conseguenza di un'infezione respiratoria virale (soprattutto influenza) o dell'azione di agenti irritanti (inquinamento atmosferico, fumo, aria fredda, ecc.) e tende a risolversi spontaneamente nell'arco di qualche giorno. A seconda della parte colpita si parla di faringiti (tipicamente associate al raffreddore), tracheiti o laringiti (riconoscibili perché accompagnate da abbassamento della voce o afonia). Un po' più d'attenzione meritano le tonsilliti, che possono essere di natura batterica e richiedere un trattamento antibiotico.

Fonte:

 


Come evitare il mal di gola
Torna su  Torna su

Dal momento che il mal di gola compare molto spesso nel contesto di una sindrome influenzale o durante un raffreddore molto intenso, le strategie migliori per prevenirlo sono cercare di evitare le malattie che possono indurlo attraverso la vaccinazione stagionale (nel primo caso) e adottare accorgimenti comportamentali in grado di ridurre il contagio (lavare frequentemente le mani o usare prodotti antisettici, evitare i luoghi affollati durante la stagione influenzale, adottare uno stile di vita sano, ecc.).
Come fenomeno isolato, il mal di gola tende a manifestarsi più spesso in soggetti predisposti. Per ridurre la probabilità di esserne colpiti è utile:

  • Evitare di permanere a lungo e di svolgere attività fisica in ambienti freddi
  • Evitare sbalzi di temperatura
  • Coprire collo e bocca con una sciarpa quando si è all'aperto
  • Bere molti liquidi tiepidi o a temperatura ambiente
  • Evitare cibi e bevande dall'azione irritante
  • Evitare il fumo e l'esposizione a smog o altri agenti atmosferici irritanti

Fonte:


I farmaci utili contro il mal di gola
Torna su  Torna su

Per ridurre i fastidi associati al comune mal di gola si può ricorrere a rimedi da banco contenenti sostanze rinfrescanti e lenitive (mentolo, eucaliptolo, camomilla, liquirizia, ecc.) abbinate o meno a basse dosi di principi antinfiammatori. Si può scegliere tra caramelle e losanghe da sciogliere lentamente in bocca e soluzioni da utilizzare per risciacqui e gargarismi 2-3 volte al giorno.

Fonte:

 


Evitare di fumare aiuta
Torna su  Torna su

Il fumo è dannoso per moltissime ragioni ed è senza dubbio il primo nemico della gola e dell'apparato respiratorio in generale: irrita le mucose, riduce le difese immunitarie locali e interferisce con l'eliminazione meccanica degli agenti patogeni e delle sostanze potenzialmente dannose a opera delle ciglia (propaggini presenti lungo le pareti della trachea che, muovendosi, spingono il muco verso l'esterno), senza contare la sua azione promuovente sul fronte dei tumori della bocca, della laringe e dei polmoni.
L'ideale sarebbe non fumare affatto, ma se proprio non si riesce a smettere si può almeno cercare di ridurre il numero di sigarette, considerato che la gravità dei danni è direttamente proporzionale alla quantità di nicotina e sottoprodotti della combustione del tabacco cui viene esposto l'apparato respiratorio.
In presenza di mal di gola, il fumo peggiora i sintomi, aumentando l'irritazione e la tosse, e rallenta la guarigione. I benefici per l'organismo derivanti dall'abbandono del fumo iniziano a manifestarsi nell'arco di pochi giorni.

Fonte:

 


Rimedi naturali contro il mal di gola
Torna su  Torna su

Rimedio naturale principe contro il mal di gola è la propoli, dotata di proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antivirali e immunostimolanti e priva di controindicazioni ed effetti collaterali. ╚ adatta per adulti e bambini, ma va scelta tenendo conto delle indicazioni della Farmacopea ufficiale relative al contenuto in galangina, che deve essere pari ad almeno 30 mg/ml per l'estratto idroalcolico e all'8% per quello secco. In caso di mal di gola isolato, gli adulti possono optare per spray, compresse e perle che, agendo direttamente sulle mucose, esercitano il massimo effetto antinfiammatorio. Per l'uso in età pediatrica meglio orientarsi verso prodotti topici privi di alcol, come estratti glicerici, spray non alcolici e caramelle.

Fonte:


Quando rivolgersi al medico in caso di mal di gola
Torna su  Torna su

Bisogna rivolgersi al medico se il mal di gola:

  • ╚ molto intenso e/o se persiste per più di 7 giorni
  • Impedisce di deglutire o respirare adeguatamente
  • ╚ associato a febbre superiore a 38░C in un bambino con meno di 6 mesi
  • ╚ associato a febbre superiore a 39░C in un adulto
  • ╚ associato a linfonodi ingrossati a livello del collo
  • ╚ associato a placche biancastre a livello delle tonsille
  • ╚ associato a tosse che perdura da almeno due settimane
  • ╚ associato a tracce di sangue nella saliva
  • ╚ associato alla comparsa di eruzioni cutanee che possono far pensare a una malattia esantematica
  • ╚ associato a un significativo malessere generale (stanchezza, debolezza muscolare, ecc.)

Fonte:

 




EDRA S.p.A. 2015
LOGIN
Accedi all'area riservata
Credits Note legali Privacy Gestione Cookie Medikey |   © EDRA S.p.A. 2016 - P.iva 08056040960